In quali situazioni è meglio utilizzare il film termoretraibile come imballaggio secondario?

In quali situazioni è meglio utilizzare il film termoretraibile come imballaggio secondario?

La scelta del film termoretraibile come materiale per l’imballaggio secondario dipende da più fattori:

  • Il prodotto da confezionare
  • Le modalità di trasporto, stoccaggio ed esposizione del prodotto
  • Il costo che si è disposti a sostenere
  • La necessità di automatizzare più o meno la propria produzione


I prodotti che permettono di scegliere il film termoretraibile devono essere innanzitutto robusti, cioè in grado di sostenere il peso di altre confezioni poste al di sopra. Un esempio possono essere gli astucci, le lattine, le bottiglie di vetro o di plastica se rigide o pressurizzate.

Il film termoretraibile viene scelto anche per le sue caratteristiche intrinseche, come l’impermeabilità, la resistenza a stress di tipo meccanico, la versatilità nell’estetica ed, in ultimo, l’opportunità di risparmio in termini economici ed energetici.

Inoltre, grazie al formato a bobina, le macchine fardellatrici si prestano maggiormente all’automazione.

Condividi su

Copyright © 2021, Zambelli Packaging